La riparazione della cuffia: informazioni pre-operatorie

La riparazione della cuffia dei rotatori viene praticata mediante tecnica artroscopica.

A fronte della valenza relativamente poco invasiva, la chirurgia artroscopica della spalla è a tutti gli effetti una tecnica ricostruttiva complessa, non esente da possibilità di complicanze.

E’ indispensabile pertanto il rispetto di norme, regole e tempi che coinvolgono in egual misura gli operatori sanitari ed il paziente.

L’intervento può essere effettuato in anestesia loco-regionale, in narcosi o con tecnica anestesiologica combinata (locale + narcosi). La scelta della tecnica adeguata viene effettuata caso per caso e si basa su considerazioni cliniche vagliate dall’anestesista.


Programmato l’intervento sarà necessario munirsi di un tutore.

Nella maggior parte dei casi e se non diversamente indicato sarà utilizzato un semplice tutore “reggibraccio”.

In caso venga prescritto un tutore di spalla con cuscino in abduzione a 10° o 15°, si potrà fare riferimento a modelli analoghi a quello illustrato.


La riparazione della cuffia dei rotatori in artroscopia

© massimo brignolo              Privacy & Cookies